CANDIDA: RIMEDI NATURALI

Porre rimedio ai fastidi della candida si può, è necessario soltanto modificare il proprio stile di vita ed affidarsi ad un valido integratore.

È un dato di fatto che le infezioni del tratto genitale causate da candida si presentano con frequenza sempre maggiore, soprattutto nella popolazione femminile. Per questo motivo aumenta anche l’interesse per trovare rimedi naturali efficaci.

Sono diversi i fattori che potrebbero aumentarne il rischio.

DIETA SCORRETTA

L’assunzione abbondante di zuccheri, latticini, grassi, cibi pesanti e poco vitali aumenta la predisposizione a questa infezione.  La candida si nutre di zuccheri, per questo motivo la loro abbondanza rappresenta un pericolo.

Se a ciò aggiungiamo l’assunzione di cibi a cui si è intolleranti o allergici, un intenso stress, l’abuso di caffè e sigarette il rischio aumenta notevolmente.

ANTIBIOTICI

Molti farmaci sono pessimi nemici della microflora benefica.
Dopo un solo ciclo di antibiotici sarebbe necessario integrare fermenti lattici per almeno 6 mesi per ripristinarla.
Se la microflora benefica scarseggia, ecco che prendono il sopravvento microrganismi come quello della  candida.

Se infatti la candida, in condizioni di salute, vive normalmente nelle mucose (orale, intestinale, genitale) in equilibrio con la flora benefica, quando invece la flora benefica scarseggia, tende a prendere il sopravvento, trasformandosi da innocua a fortemente invasiva, con la possibilità di diffondersi in tutto l’organismo.

DETERGENTI AGGRESSIVI

Altro fattore di rischio, è l’utilizzo di detergenti troppo aggressivi, poiché sono la causa dell’indebolimento delle difese locali della mucosa vaginale, esponendo ancor più al rischio di proliferazione micotica. 

IL CAMBIO DI STAGIONE

Se è senz’altro vero che infezioni da candida sono riscontrabili durante tutto l’arco dell’anno, è altrettanto vero che il picco di crescita maggiore inizia proprio con il cambio di stagione in autunno o primavera. 

È noto che i miceti in genere, candida compresa, prediligono i “climi caldo-umidi”; l’aumento delle temperature in primavera o la diminuzione in autunno può, quindi, senz’altro contribuire a questo “risveglio”.
Ma l’aumento è più che altro una conseguenza dello stile di vita. 

Il nostro organismo può venirsi a trovare in una situazione di forte disequilibrio immunitario.

 

E allora che fare quando la candida si presenta con i suoi fastidiosissimi sintomi?

È necessario non solo risolvere rapidamente la sintomatologia locale acuta, ma soprattutto trattarne le cause, con un approccio che sia al tempo stesso efficace sulla candida ma innocuo sulla flora fisiologica delle mucose, ripristinandone così piano piano le difese naturali.

Il GSE, per l’azione diretta sulla candida e indiretta sul rafforzamento del sistema immunitario, costituisce un validissimo rimedio naturale per debellare la candida proteggendo la flora fisiologica delle mucose.

Il GSE è stato quindi sapientemente inserito in formulazioni, ad uso locale o sistemico, idonee al trattamento di questa problematica.

 

Inoltre, è consigliato apportare alcuni cambiamenti alla propria dieta

è necessario eliminare dalla dieta tutti quei cibi di cui si nutre e che ne favoriscono la proliferazione.

  • gli zuccheri semplici, 
  • i cibi ricchi di lieviti, 
  • il latte e i latticini, 
  • i cibi confezionati, conservati, raffinati, 
  • la frutta secca 
  • gli alimenti a cui si è intolleranti o allergici.
Consumare con cautela 
  • i cereali raffinati (pasta e riso brillato), 
  • le patate 
  • il mais 
  • la frutta zuccherina. 
Da preferire invece: 
  • gli ortaggi e i legumi (preferibilmente di stagione e se tollerati), 
  • la pasta e i cereali integrali, 
  • il pesce e le carni biologiche, 
  • la frutta poco zuccherina, 
  • i semi oleaginosi (noci, mandorle, sesamo, girasole) 
  • oli di semi e di oliva di prima spremitura e spremuti a freddo. 

Importante è anche bere molta acqua.

Infine, ecco alcuni consigli di carattere generale: 

  • cambiare frequentemente la biancheria intima, 
  • utilizzare alte temperature e disinfettanti specifici per il lavaggio della biancheria, 
  • evitare l’uso di indumenti aderenti e di tessuti sintetici (preferire indumenti di puro cotone)
  • asciugare attentamente la cute e le mucose dopo la toilette
  • evitare il più possibile l’uso di farmaci, se non strettamente necessari, in particolare antibiotici e cortisonici.

 

PROTOCOLLO CANDIDA GSE PRODECO:

  • GSE Intimo tav.: 1 x 3 volte al dì x 4 giorni | 2 x 3 volte al dì fino a completamento di 1 mese di trattamento
  • GSE Acidophiplus: 1 capsula al dì lontano dai pasti
  • GSE Intimo Pro-Ovuli:1 alla sera prima di coricarsi
  • GSE Intimo Lavanda:1 al mattino in fase acuta ( 1 alla settimana per mantenimento )
  • GSE Intimo detergente:2 volte al di
  • GSE Intimo Crema
  • GSE Intimo Lubrificante

PRODOTTI

Shop rapido